Le restrizioni alla vita sociale imposte dal Coronavirus ci mostrano in modo ancora più chiaro che i concetti di normalità e patologia sono in gran parte determinati dal contesto.

Spesso ci lamentiamo di come siamo. Eppure le caratteristiche di personalità sono solo caratteristiche: modalità di pensiero, emozione e azione che ci caratterizzano, ci fanno essere ciò che siamo.

Essere una persona prudente o avventata, timida o estroversa, attiva o pigra, curiosa o conservatrice… Queste caratteristiche non sono né positive né negative. Sclerotizzarci nelle nostre autodefinizioni senza flessibilità invece sì, è negativo, ma questo è un altro discorso.

LA STORIA DELLA FARFALLA NERA

Negli anni ’50 il naturalista inglese Bernard Kettlewell si chiese: «Come mai in alcune zone della Gran Bretagna sono più diffuse le farfalle delle betulle con le ali chiare chiazzate di grigio (typica) e in altre zone è più diffusa la variante nera (carbonaria)?».

Agli inizi dell’Ottocento le Biston Betualarie nere erano rarissime. E sopravvivevano poco, perché i tronchi di betulla sono chiari per cui spiccavano e gli uccelli facevano presto a individuarle (e mangiarsele). Le Betularie bianche, invece, si mimetizzavano sulla corteccia chiazzata delle betulle e prosperavano.

Avvenne però che con l’industrializzazione, la fuliggine ricoprì i tronchi delle betulle ed ora erano le carbonarie a mimetizzarsi facilmente, mentre le tipiche venivano sterminate. Nel giro di pochi anni le farfalle nere soppiantarono quasi del tutto quelle bianche.

A metà Novecento il fenomeno si invertì di nuovo, perché furono introdotti filtri depurativi alle ciminiere e il carbone fu sostituito da carburanti meno inquinanti. Le cortecce delle betulle tornarono chiare e le farfalle carbonarie ridivennero una piccola minoranza.

Anche i Disturbi di personalità possono essere un vantaggio

I disturbi di personalità sono un insieme di modi di pensare, sentire, reagire piuttosto rigidi, pervasivi e stabili nel tempo.

Nessuna persona è identica ad un’altra e ciascuno è diventato quello che è grazie alla sua storia unica e irripetibile. Per necessità scientifica, però, alle combinazioni più frequenti di queste caratteristiche vengono date delle etichette diagnostiche.

Sicuramente avrai sentito parlare di Disturbo Paranoide, Disturbo Narcisistico, Disturbo Schizoide, Disturbo Evitante, Disturbo Dipendente, Disturbo Depressivo etc. Sono tutte modalità che provocano sofferenza perché rendono difficilissimo alla persona di adattarsi all’ambiente in cui vivono.

La storia delle Biston Betularie ci insegna che le caratteristiche individuali in determinati ambienti sono penalizzanti ma in altri possono rivelarsi vincenti

Uno dei criteri con cui noi psicologi stabiliamo che un certo insieme di caratteristiche va definito “disturbo” è la compromissione del funzionamento interpersonale (capacità di empatia e di intimità). Per chi ha un disturbo di personalità, infatti, diventa molto difficile gestire emozioni e reazioni nei confronti dei familiari, degli amici, del partner o nell’ambiente di lavoro.

E allora in che modo essere schizoidi, evitanti, narcisisti etc. può essere un vantaggio?

Quando consentono il miglior adattamento all’ambiente.

In condizioni eccezionali – come la recente pandemia – avere poca empatia e scarso bisogno di intimità si è mostrata una caratteristica adattiva: le persone che già erano abituate al distanziamento sociale e non sentivano la mancanza di relazioni intime stavano meglio delle altre.

Lo stesso vale per gli altri disturbi: chi ha un Disturbo Ossessivo-Compulsivo con ossessione dell’ordine può trarne vantaggio in una situazione lavorativa in cui è richiesto il lavoro meticoloso e ripetitivo; le caratteristiche di chi ha un Disturbo Istrionico possono essere utili nel campo dello spettacolo o dell’intrattenimento etc. L’importante è che la persona arrivi ad essere più flessibile e adattiva, modulando le proprie caratteristiche nei diversi contesti.

La storia della farfalla bianca e della farfalla nera ci insegna che le caratteristiche individuali che in determinati ambienti sono penalizzanti in altri contesi possono rivelarsi vincenti.


dr Christian Giordano

Psicologo Psicoterapeuta, mi occupo principalmente di terapia di Coppia e terapia Sessuale. Esperto in psicodiagnosi e grafologia. Appassionato di saggistica, neuroscienze e letteratura, in particolare filosofia, narrativa, fantascienza e fantasy. Linux user. → Scrivimi per info e consulenze private in studio e via Skype.